News>Fattura elettronica: Mancato pagamento del bollo

Fattura elettronica: Mancato pagamento del bollo

Nella legge di Bilancio sono contenute come è ovvio diverse novità e quelle concernenti il sistema di fatturazione elettronica hanno trovato posto nel decreto fiscale ad essa collegata. Tra le tante norme ve ne è una in particolare a cui bisogna prestare particolare attenzione, ovvero quella che prevede la possibilità di sanzioni in caso di mancato pagamento del bollo sulle singole fatture elettroniche che vengono emesse dai professionisti o dalle aziende.

Non pagare il bollo sulle fatture elettroniche comporterà sanzioni

Il sistema di fatturazione elettronica è ufficialmente entrato in vigore nel gennaio di quest'anno e tante sono state le polemiche che ne hanno accompagnato l'introduzione. Ora queste polemiche sono probabilmente destinate a tornare all'ordine del giorno per la scelta delle forze politiche che appoggiano il Governo guidato da Giuseppe Conte di dare spazio nella Legge di Bilancio ad una norma il cui scopo è quello di mettere nero su bianco le conseguenze e le sanzioni a cui liberi professionisti e aziende andranno incontro nel momento in cui non dovessero pagare il bollo per quanto concerne le fatture elettroniche, oppure dovessero farlo in ritardo o in modo incompleto.

La norma indica l'Agenzia delle Entrate come ente preposto a tutta la procedura in caso di irregolarità o ritardi nel pagamento del suddetto bollo nello specifico prevede che nel caso in cui aziende o liberi professionisti vadano subito a porre rimedio alla situazioni di irregolarità, la sanzione prevista avrà un ammontare che non andrà ad incidere troppo sul portafoglio del contribuente. Il discorso si fa invece diverso se la procedura affidata all'Agenzia delle Entrate dovesse arrivare al momento dell'iscrizione a ruolo, perché se questa eventualità dovesse concretizzarsi si verificherà un aumento dell'ammontare sia delle sanzioni che degli interessi.

La procedura in caso di mancato pagamento del bollo

La norma di riferimento per quanto concerne la procedura e le sanzioni in caso di mancato, ritardato o irregolare pagamento del bollo relativamente alle fatture elettroniche è contenuta nell'articolo 17 del cosiddetto "decreto fiscale". Se dovesse risultare anche solo un bollo non pagato per quanto concerne la fatturazione elettronica ecco che allora l'Agenzia delle Entrate si attiverà per via telematica: quello che arriverà al contribuente sarà un avviso di "natura bonaria" contenente anche l'indicazione della sanzione, la quale nello specifico "sarà ridotta ad un terzo con gli interessi dovuti per l'irregolarità".

Una volta ricevuto questo avviso si avranno 30 giorni per andare a sanare l'irregolarità e molto importante è il fatto che anche pagando solo una parte di quanto dovuto si andrà a bloccare il processo di contestazione avviato dall'Agenzia delle Entrate. Tuttavia, se il contribuente non dovesse risolvere la situazione, l'Agenzia delle Entrate avvierà la procedura standard che consisterà nella creazione di una cartella ad hoc e sanzioni che nel concreto andranno dall'intero importo del bollo fino ad un 500% del suo ammontare. Un aspetto molto importante che tutti i contribuenti devono tenere in considerazione è il fatto che tale normativa non ha effetti retroattivi e che varrà solo ed esclusivamente per le fatture in formato elettronico emesse a partire dal 1 gennaio del 2020.

Attenzione, SDiPEC è in versione Beta, se riscontri anomalie, segnala subito il bug al servizio assistenza