Guida>FAQ>Errore SDI 00002 - Nome file duplicato
FAQ

Errore SDI 00002 - Nome file duplicato

Questa notifica di scarto indica che la fattura inviata ha lo stesso nome file di un'altra fattura precedentemente inviata. SDI infatti memorizza le fatture che noi inviamo in una cartella e non permette quindi che due fatture abbiano lo stesso nome, altrimenti l'ultima inviata sovrascriverebbe la prima.

Il nome del file XML che rappresenta ogni singola fattura è formato nel seguente modo: ITAAAAAAAAAAAAAAAA_XXXXX.xml dove IT è la sigla del paese di appartenenza del cedente prestato, AAAAAAAAAAAAAAAA è l'identificativo fiscale del cedente prestatore (può essere quindi o la partita IVA o il codice fiscale) e XXXXX è un codice alfanumerico che dovrà quindi essere univoco per ogni fattura (quindi mai uguale ad una fattura precedentemente emessa).

SDIPEC utilizza due variabili per evitare che ad ogni creazione di un file si generi un nome uguale ad uno precedentemente creato, le variabili si chiamano: Progressivo Invio Fatture e Progressivo Invii. La prima viene usata per rendere univoco il nome del file XML, la seconda per rendere univoco il nome del file ZIP che viene usato per inviare le fatture. Trovate queste due variabili nella sezione Altro della finestra File > Configurazione, e in fase di istallazione tutti e due questi valori sono a 0.
Ad ogni creazione fattura o invio, la rispettiva variabile incrementa di 1 ed essa viene usata per completare la parte XXXXX del nome file, ad esempio la prima fattura sarà ITAAAAAAAAAAAAAAAA_00001.xml, la seconda ITAAAAAAAAAAAAAAAA_00002.xml la decima ITAAAAAAAAAAAAAAAA_0000A.xml e così via. Queste due variabili vengono memorizzate nell'archivio di SDIPEC e, dalla verione 1.5, viene creata una cartella all'interno della cartella SDIPEC nella casella di posta IMAP chiamata "Non eliminare [0;0]" che contiene una copia di questi due valori. Questo permette a sdipec di recuperare i progressivi in caso di reistallazione del software senza ripristino dell'archivio.

Alla luce di questo analiziamo i casi in cui è possibile ricevere questa ricevuta di scarto:

  1. Si è utilizzato o si sta contemporaneamente utilizzando un'altro software per l'invio delle fatture elettroniche:
    in questi casi SDIPEC non sà quali sono i nomi file precedentemente inviati quindi, se il software utilizzato in precedenza o quello che si sta utilizzando in contemporanea utilizzano lo stesso sistema di nomenclatura file, è molto probabile che si mandino a SDI fatture diverse ma con lo setsso nome file.
    Soluzionein questo caso basta aprile la finestra Altro della finestra File > Configurazione, e inserire un numero abbastanza alto sia nella variabile Progressivo Invio Fatture e Progressivo Invii, esempio se si emettono 100 fatture ogni anno mettere 150, rigenerare il nome del file della fattura scartata duplicandola, e reinviarla. Se il problema persiste aumentare il valore delle due variabili del doppio
  2. Il destinatario è una PA (pubblica amministrazione) che ha rifiutato la fattura in questione:
    Dalla versione 1.5 correggendo questo tipo di fatture il nome file viene rigenerato nuovamente mentre nelle versioni precedenti è necessario correggere la fattura seguendo le indicazioni riportate nella notifica e duplicarla, inviando la sonda copia
    Soluzione: Aggiornare sdipec alla versione 1.5
  3. E' stato reinstallato SDIPEC senza importare l'archivio precedente:
    In questo caso i progressivi iniziano nuovamente da 0 quindi verranno generati nomi file uguali a quelli precedentemente inviati.
    Soluzione: dalla versione 1.5 il problema si risolve da solo inquanto SDIPEC leggerà i vecchi indici memorizzati nella casella IMAP, se questo non avviene si può procedere con la soluzione proposta al punto 1
  4. Si stà utilizzando SDIPEC da più PC senza condividere l'archivio:
    in questo caso sdipec non leggendo i progressivi dell'altra istallazione, genererà nomi file già inviati.
    Soluzione: se si utilizzano pù istallazioni di sdipec per lo stesso cedente prestatore, è fondamentale condividere gli archivi.


 
Attenzione, SDiPEC è in versione Beta, se riscontri anomalie, segnala subito il bug al servizio assistenza